la scuola cattolica
HTML5
Vivere non è un gioco
da ragazzi
riga

vivere non è un gioco da ragazzi

Il 18enne Lele, bravo ragazzo del quartiere Barca, frequenta il liceo con i figli dell’élite bolognese ed è innamorato di Serena, bellissima, intelligente e perfetta reginetta della scuola. Invitato da lei una sera in discoteca con il suo gruppo di amici, Lele per fare colpo prende una pasticca di MDMA. Risucchiato nel mondo delle discoteche e della droga, Lele rimane però presto senza soldi e, per continuare a frequentare Serena, si ritrova a comprare le pasticche nel suo quartiere e a rivenderle in discoteca al doppio del prezzo. Una sera, però, vende una pasticca al suo amico Mirco, che viene trovato morto il giorno dopo proprio a causa della droga. Per Lele, convinto di essere l’assassino dell’amico e corroso dai sensi di colpa, inizia un calvario di mesi che stravolge il suo rapporto con Pigi, suo migliore amico, con Serena e con i genitori. Anche il resto del gruppo di amici, legato da un patto di omertà volto a impedire di far sapere che tutti usavano droghe, vive una crisi profonda che porta ciascun membro a fare i conti con la verità e con i propri fantasmi interiori.

Anno: 2022
Regia:
Rolando Ravello
Soggetto e sceneggiatura: Fabio Bonifacci
Con:
Stefano Fresi, Nicole Grimaudo con Lucia Mascino, con Fabrizia Sacchicon la partecipazione di Claudio Bisio
Produzione:
RAI FICTION – PICOMEDIA




TORNA ALLE PAGINE